Gli eroi della terra? Vestono giallo e nero - La Città dell'Energia

La Città dell'Energia, 23 Aprile 2021

Gli eroi della terra? Vestono giallo e nero

AGN ENERGIAPlanBee
Avresti mai detto che degli esseri così piccoli potessero essere così importanti per il pianeta?

Ebbene sì, le api sono tanto piccole quanto fondamentali, non a caso Albert Einstein in un suo libro scrisse: “senza le api, l’umanità durerebbe quattro anni”.
Questi insetti della famiglia delle Apidae sono diffusi praticamente su tutta la terra, escludendo zone come l’Artico e l’Antartico, e svolgono diverse funzioni importanti sotto molti punti di vista, anche non strettamente legati alla sfera dell’ambiente; per questa ragione, è fondamentale “aiutarle” nel loro lavoro proteggendole.

Ma perché sono così importanti le api? Ecco qui alcune ragioni:

IMPOLLINARE? UN LAVORO A TEMPO PIENO
Sapevi che un terzo del cibo a livello mondiale è fortemente influenzato dall’impollinazione portata avanti dagli insetti, api incluse? E che l’impollinazione può aumentare la produzione di semi utili per l’agricoltura del 50%?
Da questo delicato processo dipende la riproduzione di piante e fiori, le quali influiscono a loro volta sulle coltivazioni di verdure, frutta e cereali coltivati dall’uomo.
Esistono diverse tipologie di impollinazione, ma quella portata avanti dalle api viene definita “entomofila”: si tratta di un processo talmente raffinato dalla natura che i fiori e le piante stesse si sono evolute assumendo forme che favoriscono l’atterraggio e la partenza delle api cariche di polline da trasportare nell’ambiente fino alle loro arnie. Sorprendente, vero?

FAVORISCONO LA RIGENERAZIONE AMBIENTALE
Grazie al loro lavoro costante, le api favoriscono il ripristino di ambienti naturali particolarmente deteriorati, infatti con il processo dell’impollinazione aumenta la vegetazione dell’intera area. Ciò è un effetto positivo non solo a livello paesaggistico, creando ambienti verdi e rigogliosi, ma è anche un fattore influente sulla limitazione di calamità naturali come alluvioni, desertificazione, erosione e frane.

REGOLANO L’ECOSISTEMA
Il ragionamento è semplice: come una catena non è resistente se uno dei suoi anelli è compromesso, un ecosistema senza insetti è fortemente squilibrato. Senza le api, la sopravvivenza della fauna e flora circostante è a rischio. Se collassa un ecosistema, si crea un effetto domino sul resto del mondo. Insomma, se il pianeta Terra è una casa, le api sono un importante mattone delle sue fondamenta.

SONO FONTE DI BENI ESSENZIALI
Le api sono note per la loro produzione di miele, tanto dolce e buono quanto fondamentale nell’economia mondiale, ma questo non è l’unico regalo che ci fanno. Prodotti come cera, pappa reale, propoli e polline sono parte integrante dell’economia, rappresentando beni di prima necessità preziosi per l’uomo.

Insomma, abbiamo capito che le api sono operaie instancabili della Terra, senza le quali non possiamo proprio vivere. Purtroppo sono diversi i fattori che attualmente mettono a rischio la sopravvivenza delle nostre amiche a righe gialle e nere: deterioramento ed inquinamento ambientale, pesticidi e cambiamenti climatici sono solo alcuni dei fattori che rendono la loro vita difficile, diminuendone sempre di più il numero.

Per questa ragione è importante fare tutto il possibile per far sì che tutte le colonie e arnie continuino a vivere in un ambiente accogliente che ne spinga la crescita, ma come?
Tra le diverse iniziative ideate per la salvaguardia delle api, La Città dell’Energia ha deciso di collaborare con PlanBee in un progetto dedicato alla biodiversità creato in azione congiunta con la cittadinanza e che si ispira allo spirito di comunità delle api stesse.
Grazie a questa collaborazione verranno costruite nuove arnie, nelle quali accogliere nuove colonie, arricchendo l’ecosistema e favorendo gli effetti benefici portati dalle api stesse.

Ognuno di noi può fare qualcosa nel suo piccolo per salvaguardare le nostre eroine a strisce gialle e nere, ma con lo sforzo di tutti le cose possono migliorare sostanzialmente. Come in un alveare, l’unione fa la forza.

 

 

 

Storie correlate

La Città dell'Energia, 10 Settembre 2021

Habitat marini che sorprendono

AGN ENERGIA
Gli oceani ricoprono circa il 70% dell’intero pianeta, quindi è logico pensare alla loro importanza. Se poi si è consapevoli che solo una minima parte di queste masse d’acqua è stata esplorata e studiata, viene da chiedersi chissà quanti altri segreti non siano ancora stati svelati, quante altre meraviglie naturalistiche dobbiamo ancora scoprire!
Leggi tutto

La Città dell'Energia, 24 Agosto 2021

La lotta alle emissioni inizia a casa

AGN ENERGIA
In un mondo che si evolve sempre più verso un orizzonte green, in cui sostenibilità e salvaguardia della Terra sono pilastri del domani, la lotta alle emissioni di CO2 inizia proprio nelle nostre case, sul posto di lavoro, in tutte le azioni di vita quotidiana. Ma è davvero così? Si può creare un miglioramento significativo partendo proprio da casa nostra?
Leggi tutto

La Città dell'Energia, 10 Agosto 2021

Alla scoperta dei mondi di ghiaccio

AGN ENERGIA
Distese di bianco gelido, un’atmosfera che sembra appartenere a un altro pianeta, lontano da noi e dal calore confortante delle nostre case, a un pianeta sconosciuto, irraggiungibile. Due mondi che, invece, stanno agli estremi della Terra e ne delimitano il perimetro: Polo Nord e Polo Sud.
Leggi tutto

I nostri partner