La fioritura dei ciliegi in Giappone - La Città dell'Energia

La Città dell'Energia, 24 Marzo 2022

La fioritura dei ciliegi in Giappone

AGN ENERGIA
Viene detta “Hanami”, più o meno traducibile come “guardare i fiori”, la tradizionale fioritura dei ciliegi in Giappone che ogni anno è motivo di interesse e di ammirazione per i cittadini del Sol Levante ma anche per tanti turisti che accorrono qui per perdersi, e ritrovarsi, nella bellezza di questa straordinaria fioritura.

L’inizio della primavera ci ricorda quanto è emozionante assistere al risveglio della natura e alla fioritura degli alberi. Gli alberi sono un preziosissimo alleato della salute ambientale perché, come noto, assorbono ingenti quantità di anidride carbonica, ovviamente in base a diversi fattori. Si ipotizza che un albero ad alto fusto, collocato in città e in un clima temperato, possa assorbire in media tra i 10 e i 30 Kg di CO2 all’anno. Ma gli alberi sono anche una gioia per gli occhi e per il buon umore. Le loro straordinarie fioriture ci trasmettono vitalità, energia positiva e voglia di immergerci nella natura, per prenderci una pausa di relax che fa bene al corpo e alla mente. Uno dei fenomeni più affascinanti di questo periodo riguarda proprio la fioritura di un albero in particolare, il ciliegio, che in Giappone è un avvenimento davvero sentito.

Il GIAPPONE E LA FIORITURA DEL CILIEGIO
La fioritura dei ciliegi per i giapponesi è una vera e propria festa della bellezza e della contemplazione. La tradizione dei ciliegi giapponesi, i sakura, si perde indietro nei secoli. Lo Yoshino, noto ufficialmente come Prunus × yedoensis, è il ciliegio per eccellenza in Giappone: nascerebbe intorno al VII secolo, nell’omonima città, che è infatti anche una delle mete più gettonate per rivivere ogni anno lo splendore di questo affascinante fenomeno naturale.

YOSHINO, LA TERRA DEL CILIEGIO
Il luogo proverbiale per ammirare la fioritura dei ciliegi è appunto la località di Yoshino, collocata nella prefettura di Nara, nel sud del Giappone. L’omonimo monte è ricoperto da circa 30.000 alberi di ciliegio che seducono con la loro sorprendente bellezza un’area resa ancora più magica dalla presenza di templi e di santuari, sede di pellegrinaggi. Avventurarsi tra i sentieri e gli scorci di questo territorio in altura è una delle esperienze più emozionanti che l’esploratore di ciliegi possa regalarsi. Per tutte queste ragioni, nel 2004, la località di Yoshino è stata designata come Patrimonio dell’Umanità dell’UNESCO: un riconoscimento assolutamente meritato.

IL PERIODO ESATTO DELLA FIORITURA
Per non perdersi questo spettacolo, normalmente si consiglia di visitare l’area di Yoshino tra l’inizio e la metà di aprile. Il momento esatto della fioritura, a dire il vero, viene definito con precisione di anno in anno, tanto che ci sono delle previsioni sull’Hanami che sono paragonabili alle comuni previsioni meteorologiche. In questo modo, ognuno può regolarsi al meglio per organizzare la sua visita ai meravigliosi ciliegi che coprono, avvolgendolo, il territorio di Yoshino.

Il mondo può regalarci panorami preziosi, come i ciliegi giapponesi nel mese di aprile. Vale la pena di impegnarci ogni giorno per preservare il nostro Pianeta, insieme agli splendori che ci mette a disposizione. Tutti i gesti sostenibili che realizziamo sono un piccolo contributo per un futuro più sano e rispettoso.

Storie correlate

La Città dell'Energia, 29 Aprile 2022

Dolomiti, una grande bellezza italiana

AGN ENERGIALa Città dell'Energia
Vette imponenti, panorami mozzafiato, suggestive sfumature di colore: per queste, e tante altre ragioni, le Dolomiti nel 2009 sono state inserite dall’UNESCO trai i Patrimoni naturali dell’umanità. Un tesoro che dobbiamo impegnarci a preservare in tutta la sua maestosità, contrastando, con le politiche adeguate, i fenomeni dannosi per l’ambiente causati dai cambiamenti climatici.
Leggi tutto

La Città dell'Energia, 15 Aprile 2022

La Giornata Mondiale dell’Arte e il Patrimonio italiano

AGN ENERGIA
Istituita nel 2011, la Giornata Mondiale dell’Arte ogni 15 aprile celebra l’amore per questo straordinario patrimonio che collega tutto il mondo, abbattendo le differenze culturali e le distanze geografiche. Anche quest’anno, si tratta di un’occasione speciale per riscoprire il potere dell’arte e per sentirsi parte dell’evento, grazie alle iniziative organizzate dalle Istituzioni sparse sul territorio.
Leggi tutto

La Città dell'Energia, 21 Marzo 2022

Giornata internazionale delle foreste: perché è così importante?

AGN ENERGIA
Ogni 21 marzo, in concomitanza con l’inizio della Primavera, la Giornata Internazionale delle Foreste ci ricorda l’importanza dei nostri alberi. Non si tratta soltanto di un fondamentale polmone verde per tutto il Pianeta, ma anche di un prezioso alleato della vita dell’uomo e della sua sussistenza.
Leggi tutto

I nostri partner