La nuova vita di oggetti riciclati - La Città dell'Energia

La Città dell'Energia, 26 Ottobre 2021

La nuova vita di oggetti riciclati

AGN ENERGIA
Quanti pro ha il riciclare? Fa bene solo all’ambiente? Quello sì, poco ma sicuro. Ma fa bene anche a noi? Certo, visto che viviamo sullo stesso pianeta e, di conseguenza, se sta bene la Terra stiamo meglio anche noi. Ma i vantaggi del riciclo sostenibile non si fermano solo al benessere “materiale” di noi essere umani, degli animali e del pianeta intero.

Il principio che sta dietro al riciclo può insegnarci qualcosa a livello morale. Può insegnarci come una cosa possa trasformarsi, come non si esaurisca nel momento in cui abbiamo concluso il nostro uso, ma possa diventare qualcosa di nuovo, di mai visto, di innovativo, continuando il suo ciclo di vita.

Vediamo insieme qualche esempio di questo riciclo, sostenibile e creativo.

BORSE E ZAINI NATE DA AUTO E CAMION
Chi lo avrebbe mai detto che da un veicolo è possibile arrivare ad un accessorio bello e pratico per la vita di tutti i giorni? Questo è stato l’obiettivo di due aziende che puntano al futuro.
Freitag è un’azienda nata a Zurigo nei primi anni ‘90 da un’idea di Markus Freitag, che una sera portò a casa un vecchio telone di un camion per poterci fare una borsa. Da quella geniale idea, nel 1993, si è sviluppata una produzione di borse, zaine, accessori e abbigliamento unica nel suo genere, dove i teloni di camion si trasformano, trovando una nuova vita nei nostri armadi.
Lo stesso principio venne applicato dalla startup Continew, la quale produce zaini, portafogli, borselli ecc utilizzando materiale di recupero derivato dagli interni delle automobili in discarica: il tessuto e il pellame dei sedili, le cinture, addirittura gli airbag si trasformano in accessori in grado di rivoluzionare il mercato.

INFRADITO NATE DA TAPPI DI SUGHERO
Immancabili nelle giornate d’estate, le infradito sono quel tipo di scarpa che dev’essere tanto comoda, quanto resistente, per poterle sfruttare al meglio. Ma se fossero anche ecosostenibili?
A questa domanda ha risposto ReCORK, un’azienda specializzata nella lavorazione e trasformazione del sughero proveniente dai tappi di bottiglie di vino che ha creato le prima infradito “fatte di tappi”, ma non solo: produce anche accessori per lo sport come tappetini, blocchi per lo yoga, parti di tavole da surf.

UNA BORRACCIA FATTA DI CARTA
Sappiamo quanto l’uso di una borraccia sia efficace per ridurre il consumo di plastica, ma è possibile fare ancora di più e ricavare anche la stessa borraccia da un processo di riciclo.
La Paper Water Bottle, nata dalla collaborazione dell’azienda statunitense PET con ingegneri, biologi e designer, è composta di carta riciclata e compostabile quasi al 100%, lavorata secondo particolari processi di trasformazione che la rendono idrorepellente e resistente.

LO SPAZZOLINO NATO DAI CONTENITORI DEL CIBO
Oggigiorno molte persone fanno la spesa con un’attenzione particolare alla sostenibilità dei prodotti, selezionando gli alimenti in modo attento, ma perché non fare la stessa cosa con l’oggetto che usiamo una volta consumati quegli alimenti?
Gli spazzolini Green Clean dell’azienda Jordan sono 100% ecofriendly, visto che il 90% del materiale che li compongono è riciclato, mentre il resto è composto da fibre naturali della pianta di ricino.

La lista di prodotti e aziende innovative, che hanno fatto del principio di riutilizzo il loro mantra, potrebbe andare avanti all’infinito, in questo articolo abbiamo riportato solo degli esempi recenti, ma fondamentali per sottolineare l’importanza del fenomeno.
Ma il fil rouge rimane sempre uno: la capacità e la voglia di dare nuova vita a un oggetto, di lavorarlo e modificarlo fino a rivoluzionare la sua essenza, perché continui a essere utile, anche se in modo diverso.

Storie correlate

La Città dell'Energia, 29 Aprile 2022

Dolomiti, una grande bellezza italiana

AGN ENERGIALa Città dell'Energia
Vette imponenti, panorami mozzafiato, suggestive sfumature di colore: per queste, e tante altre ragioni, le Dolomiti nel 2009 sono state inserite dall’UNESCO trai i Patrimoni naturali dell’umanità. Un tesoro che dobbiamo impegnarci a preservare in tutta la sua maestosità, contrastando, con le politiche adeguate, i fenomeni dannosi per l’ambiente causati dai cambiamenti climatici.
Leggi tutto

La Città dell'Energia, 15 Aprile 2022

La Giornata Mondiale dell’Arte e il Patrimonio italiano

AGN ENERGIA
Istituita nel 2011, la Giornata Mondiale dell’Arte ogni 15 aprile celebra l’amore per questo straordinario patrimonio che collega tutto il mondo, abbattendo le differenze culturali e le distanze geografiche. Anche quest’anno, si tratta di un’occasione speciale per riscoprire il potere dell’arte e per sentirsi parte dell’evento, grazie alle iniziative organizzate dalle Istituzioni sparse sul territorio.
Leggi tutto

La Città dell'Energia, 24 Marzo 2022

La fioritura dei ciliegi in Giappone

AGN ENERGIA
Viene detta “Hanami”, più o meno traducibile come “guardare i fiori”, la tradizionale fioritura dei ciliegi in Giappone che ogni anno è motivo di interesse e di ammirazione per i cittadini del Sol Levante ma anche per tanti turisti che accorrono qui per perdersi, e ritrovarsi, nella bellezza di questa straordinaria fioritura.
Leggi tutto

I nostri partner